• Comunicazioni del Rettore

4a settimana di Quaresima – Esercizi di Sapienza

don Alberto

4 settimana

La parole che usiamo

‘Ve l’ho già detto e non mi avete ascoltato… e lo cacciarono fuori.’

Gv 9,1-38

 

A scuola si imparano le parole, si ascoltano le voci e si studiano i suoni. Le parole non sono neutrali, sono capaci di carezze sul cuore ma anche di ferite sanguinanti. Usiamo parole per creare ma anche le ‘pieghiamo’ per distruggere. Possono essere la forma delle nostre preghiere e invocazioni, ma anche veicolo di lamento, insulto e bestemmia. Esercitarsi ad usare le parole con sapienza non vuol dire solo ridare loro dignità, riconoscerle come ingredienti importanti per costruire relazioni. Significa anche capire quali parole ascoltiamo, a quali parole noi prestiamo fiducia, di quali parole preferiamo rompici bocca e cuore. Quali ‘sapienze’ ascoltiamo? Vuol dire anche esercitare la preghiera, riscoprire Parola per eccellenza dei cristiani che è Gesù, buona notizia!